Che cos'è la tecnologia Blockchain?

In italiano letteralmente “catena a blocchi”, è una grande opportunita’ di mutamento, in senso stretto, una rivoluzione.
La blockchain nasce nel 2008 dalla mente brillante di satoshi nakamoto (pseudonimo dell’inventore che ha preferito rimanere nell’anonimato) mentre dava alla luce bitcoin, la prima moneta virtuale che sfrutta alla base questa tecnologia.
Non passo’ poi molto perche’ il mondo comprendesse la genialita’ di questa tecnologia e le possibili applicazioni che essa poteva avere in ambito aziendale.
In generale la blockchain consente di salvare su un database condiviso, all’interno di una rete di computer, qualsiasi tipo di dato in modo sicuro e tracciabile. Il fulcro che sta alla base di tutto e’ il consenso tra i partecipanti che collaborano al mantenimento e alla “messa in sicurezza” della piattaforma.
E’ un sistema di calcolo decentralizzato che sfrutta la tecnologia peer-to-peer a cui quindi chiunque puo’ accedervi dal web e partecipare attivamente alla distrubizione dei blocchi, i quali contengono le informazioni e sono “marchiati” con un’imporonta irreplicabile. Tutto cio’ esclude quindi enti terzi di gestione e controllo esterni, elevando paradossalmente pero’ allo stesso tempo la componente di sicurezza del sistema.
Si tratta quindi di un level-up significativo della fiducia che accompagna qualsiasi tipo di informazione, rendendo queste immutabili, incorrutibili, eterne e da tutti consultabili.

Il nostro studio di ricerca e sviluppo in merito alla tecnologia blockchain si pone l’obbiettivo di formare le aziende private ed i settori pubblici in merito alle potenzialità’ che questo sistema può offrire loro a livello di quel valore aggiunto che una innovazione simile può apportare a qualsiasi tipo di filiera di informazioni.